Al via da dicembre la stagione congressuale della Uil Pensionati Veneto

Aggiornato il: 23 giu 2018

Fino all’XI Congresso nazionale di maggio 2018, un calendario fitto di incontri con i cittadini. Ronzoni, coordinatore Uilp Veneto: «La giusta occasione per parlare dei problemi di anziani e pensionati. Sarà il tempo dell’ascolto e della partecipazione»


MESTRE, 11 Dicembre 2017 – Anche la Uil Pensionati Veneto scalda i motori: è giunta l’ora di inaugurare la stagione congressuale che porterà all’XI Congresso nazionale della Uil Pensionati, fissato per maggio 2018. Da questo mese e fino al prossimo aprile, il sindacato incontrerà i cittadini. Cinque lunghi mesi interamente dedicati al territorio, nel corso dei quali i cento dirigenti Uilp Veneto dialogheranno con gli oltre 25mila iscritti e con tutti gli anziani e i pensionati che vorranno prendere parte ai congressi organizzati dapprima nelle strutture sindacali comunali, poi nelle realtà territoriali e provinciali, infine a livello regionale.



Emanuele Ronzoni, Segretario nazionale Uil Pensionati e coordinatore Uil Pensionati Veneto

«Più che un momento per sbrigare le mere questioni burocratiche interne e procedere al rinnovo delle cariche, la stagione congressuale che da questo dicembre fino ad aprile 2018 ci vedrà attraversare il Veneto in lungo e in largo – spiega Emanuele Ronzoni, Segretario nazionale Uil Pensionati e coordinatore Uil Pensionati Veneto – sarà per noi un’opportunità di confronto».

«Ai pensionati e a tutti i cittadini che vorranno partecipare ai tanti incontri in programma illustreremo la portata del nostro impegno per sbrogliare i nodi sulle grandi questioni che valgono il miglioramento della qualità della vita delle anziane e degli anziani. A partire dalla trattativa in corso con il Governo per rivedere il Montante Contributivo, riferimento per calcolare le pensioni. Quanto ottenuto finora su questo fronte non può bastarci. Continueremo – assicura Ronzoni – a far sentire la nostra voce, perché ancora troppe sono le risposte disattese».

«Sarà per noi la circostanza ideale per discutere degli obiettivi che intendiamo perseguire. Tra gli altri, ci stiamo battendo per la separazione netta tra previdenza ed assistenza, perché si smetta di penalizzare chi versa i contributi. Insisteremo per una nuova governance dell’Inps e per la creazione – prosegue – di un paniere dedicato esclusivamente alle esigenze dei pensionati, che non sono certo paragonabili ai bisogni delle altre categorie».

«Quale opportunità migliore – conclude Ronzoni – di una stagione congressuale per parlare con i cittadini e raccogliere segnalazioni sui problemi che ogni giorno si trovano ad affrontare? Sarà il tempo dell’ascolto del territorio e della partecipazione».