top of page

Pensionati preoccupati dalle scelte politiche: Barbagallo (Uilp) consegna lettere ai parlamentari

La mattina del 6 novembre il Segretario Generale della Uil Pensionati, Carmelo Barbagallo, si è recato in Parlamento per consegnare 600 lettere, una per ciascun parlamentare. L’ha fatto per ribadire la grande preoccupazione che affligge tutti noi della Uil Pensionati in relazione al futuro delle persone fragili e anziane. Proprio in questi giorni abbiamo lanciato anche una mobilitazione nazionale, promossa da Uil e Cgil, che avrà inizio a partire dal 17 novembre prossimo. Sarà l’occasione per ribadire la nostra posizione sulle gravi criticità della manovra economica e per chiedere al Governo e alle Istituzioni territoriali di assumere provvedimenti necessari a ridurre le diseguaglianze e a garantire un’esistenza dignitosa anche ai più fragili.


A seguire la nota della Uilp nazionale sull’azione del Segretario Barbagallo.


“Sono qui per consegnare direttamente ai parlamentari le istanze, le richieste e le preoccupazioni delle pensionate e dei pensionati di questo Paese.” Così il Segretario generale della Uil Pensionati, Carmelo Barbagallo, che oggi 6 Novembre, si è recato in Parlamento per consegnare oltre 600 lettere (una per ciascun parlamentare) attraverso le quali la Uil Pensionati esprime grande preoccupazione relativamente alle politiche in atto e future rivolte alle persone anziane e pensionate, che rappresentano oggi in Italia circa un quarto della popolazione e una parte significativa dell’elettorato. La lettera è stata inviata anche ai Parlamentari italiani al Parlamento Europeo.


La Uil Pensionati punta il dito contro i tagli al Servizio sanitario nazionale, ai sottofinanziamenti dei fondi per la disabilità, alla mancanza di risorse per la Non Autosufficienza e per l’invecchiamento attivo. Allo stesso modo, la Uil Pensionati ribadisce la ferma contrarietà al taglio della rivalutazione delle pensioni disposto dalla Legge di Bilancio 2023 e confermato in questa manovra. La rivalutazione delle pensioni all’inflazione non è un aumento, ma l’unico strumento che hanno i pensionati per conservare il proprio potere d’acquisto nel tempo.


“Le persone anziane -si legge nella lettera consegnata oggi da Barbagallo- rappresentano una grande risorsa per il nostro Paese. Chiedono rispetto e sono stanche di essere considerate un problema. Alle prossime elezioni, a partire da quelle europee, saranno sicuramente in grado di valutare quali sono le forze politiche che fanno i loro interessi e propongono misure a loro favore.

La Uilp, insieme alla Uil, ha da tempo idee e proposte. Vorremmo che fossero prese in considerazione in un confronto costruttivo, per poter contribuire a un cambiamento positivo della nostra società.”


Roma 6 Novembre 2023




Comments


bottom of page