Fermiamo la strage nelle case di riposo del Veneto

I sindacati dei pensionati del Veneto scrivono all'assessora Lanzarin e ai Prefetti


Fermare la strage: i sindacati dei pensionati del Veneto pretendono risposte concrete e urgenti, e non ammettono più ritardi né indugi. Nei giorni scorsi è stata inviata una lettera all'assessora alla Sanità Manuela Lanzarin e a tutti i Prefetti del Veneto, per sollecitarne l'intervento.


Il Veneto sta affrontando una crisi sanitaria senza precedenti dovuta alla pandemia da Covid-19. In questa seconda ondata i contagi si contano ogni giorno nell’ordine delle migliaia, i morti nell’ordine delle decine, se non centinaia.


Le vittime, in larghissima maggioranza, sono persone anziane. Non è più il momento di aspettare.


  • Cosa sta facendo la Regione Veneto per garantire la sicurezza degli anziani nelle case di riposo?

  • Come intende affrontare la carenza di personale (medici, infermieri, operatori sociosanitari) per contenere questa seconda ondata?

  • Come ha speso gli oltre 400 milioni di euro stanziati dal Governo per l'emergenza sanitaria in Veneto?

I sindacati dei pensionati pretendono risposte.